Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

se non ci sono fiori di pesco ci può essere un pesco?

cicatrice d’incredulità
alleva la paura, le bugie
nel cercare di ricordare una forma
di bellezza aspettando
il solito arrivederci

senti la lingua che fa pressione sul palato
seduto sullo sgabello
i piedi non toccano il pavimento
e nulla coprirà i lividi

— esitano i rami del salice —
scopri il viso dagli occhi,
ascolta i lamenti
dal profondo del buio
corri qualunque stagione tu voglia
— il petto spoglio dei tempi fuggenti —

Pubblicità

Autore: Nonna Pitilla

Beh io sono una "donna, mamma, nonna", in pensione ormai da un po' di anni che ha amato e ama scrivere poesie e favole e cucinare e occuparsi di pittura o meglio di arte in generale. faccio molto volentieri la nonna di una bellissima bimba di 4 anni che è la mia vita, ma non ho abbandonato le mie passioni che volentieri condividerei con voi se volete. Il mio nome è Matilde, ma mia nipote mi chiama così nonna Pitilla... La Pitilla è un tipico pane salentino (lei non poteve saperlo), ma devo dire che mi rappresenta - anche se sono nata e ora vivo a Parma- amo la cucina in tutte le sue forme!

35 pensieri riguardo “se non ci sono fiori di pesco ci può essere un pesco?”

      1. Come ti ho già raccontato, nel ’70 mio padre mi regalò il disco con questo Concerto nell’interpretazione di Géza Anda utilizzata per la colonna sonora del film. Bene, sull’altro lato dell’lp era inciso il Concerto K 453, che ha una caratteristica di cui ho scritto qui:
        https://clamarcap.com/2019/06/15/allegro-ansiogeno/
        Quando e se avrai voglia di ascoltarlo, mi piacerebbe avere la tua opinione al riguardo 🙂

        Piace a 1 persona

  1. è come se una luce stroboscopica illuminasse quei fiori e filtrasse dalle orecchie fino al cuore. Bellissime emozioni regalate da chi sa usare contemporaneamente i colori, i suoni e le parole. Bravissima ❤

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Rebus Sic Stantibus

Timeo Danaos et dona ferentes

4000 Wu Otto

Drink the fuel!

quartopianosenzascensore

Dura tenersi gli amici, oggigiorno...

endorsum

X e il valore dell'incognita

Cucinando poesie

Per come fai il pane so qualcosa di te, per come non lo fai so molto di più. (Nahuél Ceró)

Nonsolocinema

Parliamo di emozioni

Solorecensioni

... ma senza prendersi troppo sul serio

Parola di Scrib

Parole dette, parole lette

Indicibile

stellare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: