I Pittori di Skagen o dell’arte scandinava (terza parte)

Peder Severin Krøyer 

QUI la prima parte QUI la seconda parte

Peder Severin Krøyer
norvegese/danese1851 – 1909

Krøyer nacque a Stavanger, in Norvegia da Ellen Cecilie Gjesdal. Fu allevato dalla sorella di Gjesdal, Bertha Cecilie e dal cognato, lo zoologo danese Henrik Nikolai Krøyer, dopo che sua madre fu giudicata inadatta a prendersi cura di lui. Poco dopo Krøyer si trasferì a Copenaghen per vivere con i suoi genitori adottivi. Dopo aver iniziato la sua educazione artistica all’età di nove anni sotto tutela privata, si è iscritto all’Istituto Tecnico di Copenaghen l’anno successivo.
Il suo debutto ufficiale come pittore avvenne nel 1871 a Charlottenborg con il ritratto di un amico, il pittore Frans Schwartz. Ha esposto regolarmente a Charlottenborg per tutta la vita.
Nel 1874 Heinrich Hirschsprung acquistò il suo primo dipinto da Krøyer, stabilendo un mecenatismo di lunga data. La collezione d’arte di Hirschsprung costituisce la base del Museo Hirschsprung di Copenaghen.
Tra il 1877 e il 1881, Krøyer viaggiò molto in Europa, incontrando artisti, studiando arte e sviluppando le sue capacità e prospettive. Rimase a Parigi e studiò sottoLéon Bonnat, e senza dubbio subì l’influenza del contemporaneo impressionisti – Claude Monet, Alfred Sisley, Edgar Degas, Pierre-Auguste Renoir e Édouard Manet
Nel 1882 tornò in Danimarca. Ha trascorso giugno-ottobre a Skagen, dipingendo temi della vita locale e rappresentazioni della comunità artistica locale. Continuerà a essere associato allo sviluppo della scena artistica e letteraria di Skagen. Altri artisti a Skagen includevano gli scrittori Holger Drachmann, Georg Brandes e Henrik Pontoppidan
Krøyer divideva il suo tempo tra case in affitto a Skagen durante l’estate, un appartamento invernale a Copenaghen dove lavorava ai suoi grandi ritratti commissionati, e viaggi fuori dal paese.
Durante un viaggio a Parigi nel 1888 incontrò Marie Martha Mathilde Triepcke, che aveva conosciuto a Copenaghen. Si innamorarono e, dopo una vorticosa storia d’amore, si sposarono il 23 luglio 1889 a casa dei suoi genitori in Germania. Marie Krøyer, che era anche una pittrice, fu associata alla comunità di Skagen e dopo il loro matrimonio fu spesso descritta nei dipinti di Krøyer. La coppia ebbe una figlia, una figlia di nome Vibeke, nata nel gennaio 1895. Divorziarono nel 1905 a seguito di una prolungata separazione.
La vista di Krøyer gli è venuta meno gradualmente negli ultimi dieci anni della sua vita fino a diventare completamente cieco. Sempre ottimista, ha dipinto quasi fino alla fine, nonostante gli ostacoli alla salute. In effetti, ha dipinto alcuni dei suoi ultimi capolavori mentre era mezzo cieco, scherzando sul fatto che la vista in un occhio funzionante era migliorata con la perdita dell’altro occhio.

Carl Locher
1851 – 1915

è stato sempre un po’ dimenticato sia dai critici, sia dalle mostre, soltanto negli ultimi anni ne è stta rivalutata l’arte e la bravura
nato a Flensburg nel Schleswig che era allora parte della Danimarca, fin da piccolo ha avuto un interesse per le navi e ha ricevuto la sua prima formazione da suo padre che ha dipinto ritratti di navi per vivere. Dopo la morte del padre, Carl ha continuato la sua attività per un breve periodo e continuò a diversi viaggi con navi della Royal Danish Navy . Colpito dalla grandezza del Oceano Atlantico , un viaggio alla Indie Occidentali danesi ha fatto una particolare impressione su di lui.
Anche prima di iniziare i suoi studi presso la Royal Danish Academy of Art nel 1872, è stato incoraggiato da Holger Drachmann di trascorrere un paio di mesi a Skagen
Ha completato rapidamente dipinti della spiaggia, alcune con barche da pesca o relitti.
Nel 1870, Locher ha proseguito i suoi studi a Parigi, ma ha visitato Skagen ogni volta che è tornato in Danimarca. Alla fine aveva una casa costruita là dove ha vissuto fino alla sua morte.
Come incisore Locher è stato considerato tra i migliori e più produttivo degli artisti danesi; nel 1892, ha dedicato la maggior parte del suo tempo all’arte dell’incisione, e viaggiò – con il sostegno dello Stato danese – a Berlino, dove divenne allievo dellì eccellente incisore in rame Hans Meyer .
Una raccolta completa delle sue stampe che si trova a Skagen Museum .
Supportato da parte dello Stato, ha aperto una scuola di incisione per artisti danesi a Copenaghen , dove ha insegnato fino al 1900.

Lauritz Regner Tuxen
danese 1810 – 1891

Re Cristiano IX di Danimarca con la famiglia

Lauritz Regner Tuxen è cresciuto a Copenhagen , in Danimarca. Era il figlio di Nicolai Elias Tuxen e Bertha Laura Giødvad . Suo padre era un ufficiale di marina e direttore del cantiere navale danese . La pittrice di nature morte e fiorista Nicoline Tuxen era sua sorella maggiore.
Dal 1868 al 1872 studiò alla Royal Danish Academy of Art insieme a Peder Severin Krøyer e ha studiato nello studio parigino di Léon Bonnat durante il 1875-1876 e di nuovo dal 1877-1878.
Visitò per la prima volta Skagen nel 1870, tornando in diverse occasioni. Negli anni 1880 e 1890 viaggiò molto dipingendo ritratti per le famiglie reali europee, tra cui Cristiano IX di Danimarca , la regina Vittoria e la famiglia reale russa
Laurits Tuxen divenne il primo direttore della scuola “Kunstnernes Frie Studieskoler” fondata a Copenaghen nel 1882, su iniziativa di un gruppo di studenti insoddisfatti della Royal Academy of Fine Arts e come reazione agli insegnamenti obsoleti dell’Accademia e e Peder Severin Krøyer uno dei suoi insegnanti.
Nel 1914 compì un viaggio di studio in Grecia per dipingere l’ingresso di Giorgio I di Grecia a Salonicco , per il castello cristiano. Realizza ritratti vivaci e ben caratterizzati, tra cui il suo autoritratto alla Galleria degli Uffizi a Firenze, e ritratti di PS Krøyer , al Museo di Belle Arti di Budapest. Ha anche realizzato ritratti in scultura, incluso un gruppo di ritratti di Krøyer e Michael Ancher . Tuxen ha continuato a dipingere una serie di paesaggi a Skagen e dintorni, ma ha anche completato una serie di dipinti della sua famiglia, degli amici e dei fiori del giardino.
Nel 1886 si sposò con Charlotte Pauline Ursule de Baisieux ,Nel 1901, dopo la morte della prima moglie, sposò Frederikke Kos Treschow
Successivamente ha acquistato la casa di Madam Bendsen a Skagen, , trasformandola in una maestosa residenza estiva.

Autore: Nonna Pitilla

Beh io sono una "donna, mamma, nonna", in pensione ormai da un po' di anni che ha amato e ama scrivere poesie e favole e cucinare e occuparsi di pittura o meglio di arte in generale. faccio molto volentieri la nonna di una bellissima bimba di 4 anni che è la mia vita, ma non ho abbandonato le mie passioni che volentieri condividerei con voi se volete. Il mio nome è Matilde, ma mia nipote mi chiama così nonna Pitilla... La Pitilla è un tipico pane salentino (lei non poteve saperlo), ma devo dire che mi rappresenta - anche se sono nata e ora vivo a Parma- amo la cucina in tutte le sue forme!

13 pensieri riguardo “I Pittori di Skagen o dell’arte scandinava (terza parte)”

  1. Krøyer aveva una padronanza dei chiaro scuri, dei soffusi davvero stupenda e l’ultimo, le due dame in spiaggia, sembra un sogno…
    Locher aveva un periodo blu? I suoi quadri trasmettono la forza del mare…
    Le nozze dello zar di Tuxen sono luce pura!
    Stupendi questi artisti e grazie per avermeli fatti conoscere.

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Rebus Sic Stantibus

Timeo Danaos et dona ferentes

4000 Wu Otto

Drink the fuel!

quartopianosenzascensore

Dura tenersi gli amici, oggigiorno...

endorsum

X e il valore dell'incognita

Cucinando poesie

Per come fai il pane so qualcosa di te, per come non lo fai so molto di più. (Nahuél Ceró)

Nonsolocinema

Parliamo di emozioni

Solorecensioni

... ma senza prendersi troppo sul serio

Parola di Scrib

Parole dette, parole lette

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: