vide uccelli negli angoli dei suoi occhi

vide uccelli negli angoli dei suoi occhi,
avvertì il segreto del cacciatore che dorme
come un’alba sulla collina,
sognando il sole danzante nelle alture

chi è in attesa
dei giorni che non possono
sradicare i veleni dalla pelle

piegatura e curvatura
potrebbero essere le mele di Adamo

chi ha fatto sparire il giorno
simbolo e desiderio di due cuori
che soffocano urla in cavità di lago

fremono tra le mani
le distanze delle parole
e i racconti gemono
i grandi eroi escono dalle
loro pagine bianche,
viaggiano nelle ossa
traspirando dai pori
i suoni profondi delle ferite

si risveglia Narciso, il dormiente
nei frammenti del desiderio

sulla soglia del sogno
tra le tue mani
l’illusione è realtà

Autore: Nonna Pitilla

Beh io sono una "donna, mamma, nonna", in pensione ormai da un po' di anni che ha amato e ama scrivere poesie e favole e cucinare e occuparsi di pittura o meglio di arte in generale. faccio molto volentieri la nonna di una bellissima bimba di 4 anni che è la mia vita, ma non ho abbandonato le mie passioni che volentieri condividerei con voi se volete. Il mio nome è Matilde, ma mia nipote mi chiama così nonna Pitilla... La Pitilla è un tipico pane salentino (lei non poteve saperlo), ma devo dire che mi rappresenta - anche se sono nata e ora vivo a Parma- amo la cucina in tutte le sue forme!

27 pensieri riguardo “vide uccelli negli angoli dei suoi occhi”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...