Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

ho viaggiato al femminile

danzano bagliori iridescenti nel palmo della mia mano ciprie di luce sulle guance sugli occhi, trucco leggero di polvere d’oro e d’argento

ho viaggiato al femminile
in un grande fiume agitato
dove l’erba è cresciuta
crisalide di un istante
e la mia rosa fiorirà in autunno.
ora è buio, l’aria è un colibrì
che vola senza fiati
e il ventre del melograno
è colmo

Pubblicità

Sono solo dita (dopo tutto)

Etichette sbiadite e
cuori cuciti a maniche
di ricordi aggrappati alle spalle
come facce allo specchio

e ancora chilometri di distanza
a toccarci le mani
a non accarezzare
fiocchi di neve nei capelli

occhi stanchi per vedere sotto un velo
in linea retta a tre metri dall’infinito
Lunghe dita ricevono comandi poco chiari
dalla mente velata da occhiali appannati

Non sanno
Non ricordano
Sono solo dita
(dopo tutto)

Rebus Sic Stantibus

Timeo Danaos et dona ferentes

4000 Wu Otto

Drink the fuel!

quartopianosenzascensore

Dura tenersi gli amici, oggigiorno...

endorsum

X e il valore dell'incognita

Cucinando poesie

Per come fai il pane so qualcosa di te, per come non lo fai so molto di più. (Nahuél Ceró)

Nonsolocinema

Parliamo di emozioni

Solorecensioni

... ma senza prendersi troppo sul serio

Parola di Scrib

Parole dette, parole lette

Indicibile

stellare