rossi di pianto

Rossi di pianto
i grigi pensieri
setaccian di polvere
dolorosa e sonora
il tempo passato.

Smarrito per sempre
il grido remoto, errante
senz’alito e vento,
armonia spezzata
agonizza silente.

Il tempo legato
ai fianchi taglienti
di marmi scolpiti
affonda nell’umido fango
del gelo fugace.

Rebus Sic Stantibus

Timeo Danaos et dona ferentes

4000 Wu Otto

Drink the fuel!

quartopianosenzascensore

Dura tenersi gli amici, oggigiorno...

endorsum

X e il valore dell'incognita

Cucinando poesie

Per come fai il pane so qualcosa di te, per come non lo fai so molto di più. (Nahuél Ceró)

Nonsolocinema

Parliamo di emozioni

Solorecensioni

... ma senza prendersi troppo sul serio

Parola di Scrib

Parole dette, parole lette

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito