hommos / hummus, golosa salsa di ceci e sesamo

Il Medio Oriente è spesso definito la culla della civiltà. È un immagine che mi coccola e alla quale collego tutti i suoi colori caldi e i suoi sapori rassicuranti.
~
Hommos o Hummus in arabo vuol dire ceci.
~
Questa salsa magica di ceci e sesamo è ottima per grandi, graditissima ai più piccoli e favorisce il consumo di legumi che spesso scarseggiano nelle nostre tavole.
~
Ho sempre sostenuto e favorito, insieme a mio marito, una cucina di casa che ascoltasse le vecchie ricette delle nostre diverse culture per ritrovare negli ingredienti semplici del passato tutti i valori nutrizionali (e non) che servono oggi per nutrire il nostro corpo e la nostra mente.
~
Ingredienti:
260 g di ceci cotti sbucciati
il succo di un limone
1 cucchiaio di yogurt
1 spicchio di aglio
1 cucchiaio (o 1 e 1/2) di ***tahina
1 cucchiaio piccolo di sale
un buon frullatore o tritatutto
~
È semplicissimo ottenere questa crema magica: si frullano i ceci, si aspetta prima di aggiungere gli altri ingredienti che i legumi siano già morbidi e abbastanza frullati, quindi aggiunti tutti gli altri ingredienti si continua a frullare fino ad ottenere una crema densa senza grumi.
~
mi raccomando, assaggiate sempre e seguite il vostro palato per raggiungere la miglior crema per voi!
Buona scorpacciata di ceci!
~
Si contendono la vera origine di questa salsa diversi paesi del Medio Oriente tra cui il Libano, la Palestina e lo stato di Israele.
Per questo motivo il Libeìano ed Israele hanno aperto una diatriba legale che dura dal 2008
~
***La Thaina o Tahin è un ingrediente fondamentale per la riuscita dell’ Hommos.
~
Si tratta di una lavorazione particolare dei semi di sesamo – in antichità la chiamavano il “vino di sesamo” – che vengono tostati con delicatezza, tritati e impastati con olio di sesamo. ~
Ricchissima di vitamine e sali minerali aiuta anche ad abbassare il tasso di colesterolo e si ritiene preziosa per il fegato.

Rebus Sic Stantibus

Timeo Danaos et dona ferentes

4000 Wu Otto

Drink the fuel!

quartopianosenzascensore

Dura tenersi gli amici, oggigiorno...

endorsum

X e il valore dell'incognita

Cucinando poesie

Per come fai il pane so qualcosa di te, per come non lo fai so molto di più. (Nahuél Ceró)

Nonsolocinema

Parliamo di emozioni

Solorecensioni

... ma senza prendersi troppo sul serio

Parola di Scrib

Parole dette, parole lette

Indicibile

stellare

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito