di donne “dipinte”

di donne “dipinte” nel tempo e nello spazio

vorrei qui fare una galleria di ritratti femminili, dipinti da vari artisti in varie epoche e in vari spazi del mondo, senza rispettare alcuna cronologia , ma così come me li trovo nella mia galleria di quadri digitale che è molto ampia e anche confusa, ma nella quale trovo il profumo dei colori e dei volti che guardo spesso

è solo un racconto di visi senza tempo e senza luogo, sono donne solo donne, viste spesso da uomini soltanto, perchè essere donne pittrici non è sempre stato facile, ci sarà solo il nome del pittore, con i suoi dati anagarfici e la regione di appartenenza, starà a chi guarda commentare e trarre conclusioni

Thomas P. Anschutz
Americano – 1851-1912

Louis Anquetin
francese 1861 – 1932

John White Alexander
Americano 1856-1915

Federico Zandomeneghi
Italiano – 1841-1917

Georges de Feure
francese 1868 – 1943

Giuseppe De Nittis
Italiano 1846 – 1884

Jean Frederic Bazille
francese 1841 – 1870

James Carroll Beckwith
Americano – 1852-1917

Frank W. Benson
Americano – 1862-1951

Edward Cucuel
Americano – 1875-1954

George Owen Wynne Apperley
Inglese – 1884-1960

Sir George Clausen
Inglese – 1852-1944

Fabbio Fabbi
Italiano – 1861-1946

Virgil Elliott
Americano – 1944

Raimundo de Madrazo y Garreta
Spagnolo – 1841-1920

Eduardo León Garrido
Spagnolo – 1856-1906

Il’ya Repin
Russo – 1844-1930

George Lambert
Australiano – 1873-1930

29 pensieri riguardo “di donne “dipinte””

  1. Non dimentichiamo le donne di Amedeo Bocchi! Tempo fa andai ad una mostra e uno in particolare mi colpì per la luce… purtroppo non ricordo il titolo.
    Trovo interessante il tuo blog Nonna Pitilla, tanto che ti seguirò 🙂

    Piace a 1 persona

  2. Una galleria di volti e corpi femminili che gli occhi dei pittori hanno carezzato e desiderato. Spesso di donne anonime, qualche volta paganti, qualche volta rubati in sogno, qualche volta costretti dal desiderio e qualche volta dalla devozione.E noi qui a ricreare in noi stessi quelle passioni che hanno dato vita a questi capolavori immortali.E di questo ti ringrazio, Nonna Pitilla!

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...