Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

l'”affaire” Montanelli

La pagina della “Stanza di Montanelli” del 12 febbraio 2000, apparsa sul Corriere della Sera

non entro nel dibattito perchè forse il gioco non vale la candela , come diceva la mia nonna, ma per pura curiosità girando sui blog ho visto molti articoli che ho provato a commentare ma…..!

nessun commento, riporto solo le parole dette da lui stesso e che sono ascoltabili da tutti su Youtube:

intervista di Gianni Bisiach nel ’69

«Era una bellissima ragazza di 12 anni. Scusatemi, ma in Africa era un’altra cosa» «In Europa sarebbe stato stupro, sì»

intervista di Enzo Biagi, nell’82:

«Non mi prendere per un Girolimoni perché a 12 anni quelle lì erano già donne. Avevo bisogno di una donna, a quell’età si capisce. La comprai assieme a un cavallo e a un fucile, il tutto per 500 lire. Lei era un animalino docile. Quando me ne andai la cedetti al generale Pirzio Biroli, un vecchio coloniale che era abituato ad avere il suo piccolo harem, a differenza di me che ero monogamo perché non potevo consentirmi grandi lussi»

e poi quanto scritto da lui stesso come riportato dall’immagine sopra nel 2000 da 12 anni , diventano 14 e:

«Faticai molto a superare il suo odore dovuto al sego di capra di cui erano intrisi i suoi capelli, e ancor di più a stabilire con lei un rapporto sessuale perché era fin dalla nascita infibulata: il che, oltre a opporre ai miei desideri una barriera pressochè insormontabile (ci volle, per demolirla, il brutale intervento della madre), la rendeva del tutto insensibile».

lascio a chi legge di farsi una idea come crede!

Pubblicità

Autore: Nonna Pitilla

Beh io sono una "donna, mamma, nonna", in pensione ormai da un po' di anni che ha amato e ama scrivere poesie e favole e cucinare e occuparsi di pittura o meglio di arte in generale. faccio molto volentieri la nonna di una bellissima bimba di 4 anni che è la mia vita, ma non ho abbandonato le mie passioni che volentieri condividerei con voi se volete. Il mio nome è Matilde, ma mia nipote mi chiama così nonna Pitilla... La Pitilla è un tipico pane salentino (lei non poteve saperlo), ma devo dire che mi rappresenta - anche se sono nata e ora vivo a Parma- amo la cucina in tutte le sue forme!

18 pensieri riguardo “l'”affaire” Montanelli”

  1. Lui era uno stronzo, e si sapeva questa storia da anni come è scritto nell’articolo. Ma strumentalizzarla adesso per avere un razzista nostrano da sbandierare è abbastanza fuori luogo. Poi noi che siamo un popolo che è tra i protagonisti dei viaggi sessuali…

    Piace a 2 people

  2. Se è per questo ci sono anche statue ..ma da anni. Lui più nel male che nel bene fa parte di una storia più o meno recente con cui dobbiamo fare i conti. Abbattere statue, eliminare vie, lo trovo inutile e soprattutto strumentale.

    Piace a 2 people

    1. credo però che il limite non vada oltrepassato da nessuna parte nè da che lo imbratta, nè da cjio lo santifica, verrebe da chiedersi strumentale per chi? per i detrattori o per coloro che applaudono?. io penso che i fatti e le parole rstano e quelle sole vanno giudicate e a me le sue parole come donna e madre fanno molto male, soprattutto da parte di uomo considerato intelligente e grande giornalista! tutto qui

      Piace a 1 persona

  3. Se vogliamo fare i moralisti fino in fondo, mi domando cosa aspettino questi qua ad attaccare anche la Chiesa, dato che la diffusione della pedofilia tra le sue file di uomini non è certamente una roba riconducibile al solo XIX secolo…per dire.
    Sul resto ribadisco quanto ho già scritto nel nostro scambio precedente di oggi😉.
    Del resto, la storia annovera personaggi geniali e stimabili nel proprio ambito professionale, dei quali però non si poteva dire altrettanto umanamente parlando.

    Piace a 1 persona

    1. La Chiesa dovrebbe proprio guardarsi dentro ma di brutto, io penso che non si tratta di essere moralisti ma di ripudiare sempre ogni forma di violenza sia verbale sia di fatto, Per un motivo molto semplice, se io la giustifico perché sul piano professionale sono bravi, di fatto gli consento di fare violenza e a me personalmente non va. Poi ognuno per fortuna è libero di pensarla come crede.

      Piace a 2 people

  4. Sono d’accordo con te. Poi ovviamente ognuno ha la propria linea di pensiero, che comunque non dovrebbe assolutamente trasformarsi in giustificazione di certi atti deprecabili in valore assoluto.

    Piace a 1 persona

    1. carissimo come dicevo in altro commento quando anche fosse un grande giornalista, ma le parole che ha detto e quello che ha fatto lo rendono per me naturalmente un omuncolo… ahimè ci vuol poi poco a divenatre quasi santi! hai ragione, buona giornata!

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Rebus Sic Stantibus

Timeo Danaos et dona ferentes

4000 Wu Otto

Drink the fuel!

quartopianosenzascensore

Dura tenersi gli amici, oggigiorno...

endorsum

X e il valore dell'incognita

Cucinando poesie

Per come fai il pane so qualcosa di te, per come non lo fai so molto di più. (Nahuél Ceró)

Nonsolocinema

Parliamo di emozioni

Solorecensioni

... ma senza prendersi troppo sul serio

Parola di Scrib

Parole dette, parole lette

Indicibile

stellare

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: